HGC-Logo

Vinili

  • Vinyl14
  • Vinyl12
  • Vinyl13
  • Vinyl7
  • Vinyl8
  • Vinyl9
  • Vinyl11
  • Vinyl10
  • Vinyl1
  • Vinyl2
  • Vinyl3
  • Vinyl4
  • Vinyl5
  • Vinyl6

I pavimenti in vinile sono molto vari e la scelta delle strutture superficiali e delle decorazioni è estremamente vasta. Questo tipo di pavimento viene realizzato con riproduzioni di materiali così ben riuscite da mettere in difficoltà persino gli esperti. Molti produttori offrono pavimenti in vinile con strutture in legno o pietra perfettamente realistiche, che sono quasi indistinguibili dai prodotti naturali. Negli ultimi anni il pavimento in vinile si è affermato come valida alternativa al laminato.

Il vinile offre molti vantaggi

Questi pavimenti elastici sono costituiti interamente da robusto e durevole vinile (PVC) o da uno strato decorativo di vinile posizionato su un pannello di fibra legnosa o su uno strato di sughero. I vantaggi dei pavimenti in vinile, oltre al prezzo vantaggioso, convincono sempre più committenti:

  • Anticalpestio integrato

    Camminare su un pavimento in vinile è un'esperienza piacevole. Il pavimento è morbido e caldo ed è dotato di un eccellente isolamento anticalpestio integrato.

  • Robusto e resistente

    Il vinile è molto robusto ed è adatto anche a stanze che possono bagnarsi (cucina, bagno, cantina, lavanderia). Locali ad alta sollecitazione, quali uffici, spazi commerciali, stanze degli hobby o camere dei bambini, sono dotati in molti casi di pavimenti in vinile. Né le sedie da ufficio né attrezzi pesanti o blocchi di legno rischiano di danneggiare seriamente i pavimenti in vinile.

  • Look molto diversificati

    In commercio si trovano imitazioni di qualsiasi tipo di legno, dalla quercia al mogano, oltre che delle tipiche strutture superficiali. Sui pavimenti di alta qualità vengono impressi addirittura le fibre e i nodi del legno. Il pavimento in PVC con motivo a doghe o a spina di pesce ha ad esempio un aspetto autentico non solo alla vista ma anche al tatto. Sono disponibili inoltre pavimenti in vinile con effetto piastrelle o design metallizzato. Inoltre, è possibile optare per pavimenti in vinile dall'aspetto già usato o antico, ideali per ottenere il classico look vintage.

  • Resistente alla luce

    Al contrario del parquet, il vinile è resistente alla luce e tende difficilmente a schiarirsi. La durata di un pavimento in vinile è di circa 20 anni.

  • Facile da posare

    La ridotta altezza di ingombro rappresenta un vantaggio nel caso di risanamenti e ristrutturazioni. Il pavimento in vinile è dunque un'ottima scelta. Chiunque abbia esperienza nella posa di parquet o laminato, può posare in modo autonomo anche i pavimenti in vinile. Le liste (assi) non vengono fissate al sottofondo, ma applicate su di esso a posa libera. Le singole liste vengono incollate insieme o fissate tra loro mediante sistema di incastro a clic.

Scoprite l'ampia scelta in una delle nostre esposizioni.

Vinile

Un pavimento in vinile è costituito prevalentemente da materiale plastico (PVC). Al primo sguardo è difficile distinguere esteticamente un pavimento in vero legno o pietra da un pavimento in vinile di alta qualità. L’effetto dei rivestimenti naturali viene stampato sulla pavimentazione, nel caso di prodotti di alta qualità addirittura con la struttura tipica del legno. Questo conferisce un aspetto molto naturale a questi pavimenti. Il PVC è facile da colorare, la gamma di colori, consistenza, motivi ed effetti è quindi vastissima. Il rivestimento in vinile viene per lo più installato su una lastra portante e va posto in opera come un pavimento in laminato o un parquet. Il vinile utilizzato come rivestimento presenta caratteristiche interessanti. È piacevole da calpestare, molto robusto, semplice da pulire e, contrariamente al legno naturale, è resistente ai raggi UV. Grazie al suo esiguo spessore il vinile è il pavimento ideale per le ristrutturazioni.

Classi d’uso per pavimenti in vinile

Nella scelta del pavimento giusto in laminato o in vinile l’utilizzo gioca un ruolo importante. Per facilitare la scelta sono state introdotte diverse classi di utilizzo. Le classi 21, 22 e 23 indicano gli utilizzi nel settore residenziale. Per il settore commerciale sono previste le classi da 31 a 33.

Classi 21 - settore privato o residenziale con carichi moderati (camera da letto o tinello)

Classi 22 - settore privato o residenziale con carichi medi (camera dei bambini)

Classi 23 - settore privato o residenziale con carichi pesanti (cucina, soggiorno, ingresso)

Classi 31 - settore commerciale o pubblico con carichi moderati (camera d’albergo)

Classi 32 - settore commerciale o pubblico con carichi medi (sala conferenze, studio medico)

Classi 33 - settore commerciale o pubblico con carichi pesanti (negozi o reception)

Effetto ottico dei tipi di posa sulla superficie del pavimento

Più lungo

Englisch_Keramik_längs

Più largo

Englisch_Keramik_quer

Neutro

Quadratisch

Pulizia / manutenzione

I diversi materiali presentano diverse caratteristiche, il che si rispecchia anche nella pulizia. In questo caso si deve prestare attenzione ai requisiti della superficie. I temi problematici sono la resistenza agli acidi e alle soluzioni alcaline, la resistenza alle macchie e all’acqua, il cambiamento dell’aspetto (invecchiamento, tracce di usura, ecc.) la riparabilità o la resistenza meccanica.

Alla consegna del rivestimento il piastrellista fornirà le indicazioni per la manutenzione e la pulizia di base. Altri interlocutori sono i professionisti addetti alle pulizie degli edifici oppure il rivenditore o il fabbricante del rivestimento in questione.

Fotolia_104276764_M

Tipologie di posa per rivestimenti in vinile

Giunti incrociati

Giunti incrociati

Le piastrelle sono posate direttamente una accanto o sopra l’altra così che i giunti abbiano un andamento continuo, formando una croce. Questa tipologia di posa viene utilizzata per il pavimento solitamente con piastrelle quadrate e sulle pareti spesso anche con piastrelle rettangolari.

Motivo a scacchiera

Motivo a scacchiera

Il motivo a scacchiera è una variante del giunto a croce, in cui piastrelle di forma quadrata aventi colori o superfici di diverso tipo vengono posate in modo alternato.

Posa a cassero regolare / all’inglese

Posa a cassero regolare / all’inglese

In questa tipologia di posa, le piastrelle sono posate in modo che ciascuna delle piastrelle della fila successiva è posata sfalsata di una metà rispetto alla piastrella della fila accanto. Il motivo ricorda un muro di mattoni.

Sfalsatura di un terzo

Sfalsatura di un terzo

La «sfalsatura di un terzo» è una modalità di posa in cui le piastrelle della fila successiva vengono sempre posate sfalsate di un terzo rispetto alla fila di piastrelle sottostante. Ne risulta un motivo a scala.

Sfalsatura di un terzo (variante)

Sfalsatura di un terzo (variante)

Questa «sfalsatura di un terzo» è una variante in cui le piastrelle della fila successiva vengono posate sfalsate di un terzo rispetto alla fila di piastrelle sottostante. La fila di piastrelle ancora successiva ritorna alla stessa altezza.

A sfalsatura irregolare

A sfalsatura irregolare

Nella «sfalsatura irregolare» le file di piastrelle sono posate in maniera irregolare. Questo dà vita a un motivo vivace senza ripetizioni.

Posa diagonale

Posa diagonale

Le piastrelle sono posate alle pareti a un angolo qualsiasi (solitamente di 45°). La posa diagonale può conferire all’ambiente un effetto ottico ulteriore.

A graticolato romano

A graticolato romano

Nel «graticolato romano» una serie di piastrelle quadrate e rettangolari, con bordi armonizzati, viene assemblata dando origine a un motivo vivace. Un determinato numero di piastrelle forma gli elementi di base che possono essere aggiunti fra loro.