HGC-Logo
Plus_

Vinili

  • Vinyl14
  • Vinyl13
  • Vinyl7
  • Vinyl8
  • Vinyl9
  • Vinyl11
  • Vinyl10
  • Vinyl1
  • Vinyl2
  • Vinyl3
  • Vinyl4
  • Vinyl5
  • Vinyl6

I pavimenti in vinile sono molto vari e la scelta delle strutture superficiali e delle decorazioni è estremamente vasta. Questo tipo di pavimento viene realizzato con riproduzioni di materiali così ben riuscite da mettere in difficoltà persino gli esperti. Molti produttori offrono pavimenti in vinile con strutture in legno o pietra perfettamente realistiche, che sono quasi indistinguibili dai prodotti naturali. Negli ultimi anni il pavimento in vinile si è affermato come valida alternativa al laminato.

Il vinile offre molti vantaggi

Questi pavimenti elastici sono costituiti interamente da robusto e durevole vinile (PVC) o da uno strato decorativo di vinile posizionato su un pannello di fibra legnosa o su uno strato di sughero. I vantaggi dei pavimenti in vinile, oltre al prezzo vantaggioso, convincono sempre più committenti:

  • Anticalpestio integrato

    Camminare su un pavimento in vinile è un'esperienza piacevole. Il pavimento è morbido e caldo ed è dotato di un eccellente isolamento anticalpestio integrato.

  • Robusto e resistente

    Il vinile è molto robusto ed è adatto anche a stanze che possono bagnarsi (cucina, bagno, cantina, lavanderia). Locali ad alta sollecitazione, quali uffici, spazi commerciali, stanze degli hobby o camere dei bambini, sono dotati in molti casi di pavimenti in vinile. Né le sedie da ufficio né attrezzi pesanti o blocchi di legno rischiano di danneggiare seriamente i pavimenti in vinile.

  • Look molto diversificati

    In commercio si trovano imitazioni di qualsiasi tipo di legno, dalla quercia al mogano, oltre che delle tipiche strutture superficiali. Sui pavimenti di alta qualità vengono impressi addirittura le fibre e i nodi del legno. Il pavimento in PVC con motivo a doghe o a spina di pesce ha ad esempio un aspetto autentico non solo alla vista ma anche al tatto. Sono disponibili inoltre pavimenti in vinile con effetto piastrelle o design metallizzato. Inoltre, è possibile optare per pavimenti in vinile dall'aspetto già usato o antico, ideali per ottenere il classico look vintage.

  • Resistente alla luce

    Al contrario del parquet, il vinile è resistente alla luce e tende difficilmente a schiarirsi. La durata di un pavimento in vinile è di circa 20 anni.

  • Facile da posare

    La ridotta altezza di ingombro rappresenta un vantaggio nel caso di risanamenti e ristrutturazioni. Il pavimento in vinile è dunque un'ottima scelta. Chiunque abbia esperienza nella posa di parquet o laminato, può posare in modo autonomo anche i pavimenti in vinile. Le liste (assi) non vengono fissate al sottofondo, ma applicate su di esso a posa libera. Le singole liste vengono incollate insieme o fissate tra loro mediante sistema di incastro a clic.

Scoprite l'ampia scelta in una delle nostre esposizioni.

Classi d'uso per pavimenti in vinile

Nella scelta del pavimento giusto in laminato o in vinile l’utilizzo gioca un ruolo importante. Per facilitare la scelta sono state introdotte diverse classi di utilizzo. Le classi 21, 22 e 23 indicano gli utilizzi nel settore residenziale. Per il settore commerciale sono previste le classi da 31 a 33.

Classi 21 - settore privato o residenziale con carichi moderati (camera da letto o tinello)

Classi 22 - settore privato o residenziale con carichi medi (camera dei bambini)

Classi 23 - settore privato o residenziale con carichi pesanti (cucina, soggiorno, ingresso)

Classi 31 - settore commerciale o pubblico con carichi moderati (camera d’albergo)

Classi 32 - settore commerciale o pubblico con carichi medi (sala conferenze, studio medico)

Classi 33 - settore commerciale o pubblico con carichi pesanti (negozi o reception)

Effetto ottico dei tipi di posa sulla superficie del pavimento

Più lungo

Englisch_Parkett_längs

Più largo

Englisch_Parkett

Neutro

mosaikartig_schachbrett_1

Tipologie di posa per vinile

Inglese

Inglese

Le liste della stessa lunghezza sono posate in modo che ogni due file i giunti corrispondano. Il motivo regolare ricorda un muro di mattoni.

A tolda di nave / irregolare

A tolda di nave / irregolare

Le liste sono posate in continuo, creando un effetto irregolare in cui non si riconosce un motivo.

Diagonale

Diagonale

Le liste vengono posate alle pareti a un angolo qualsiasi. Si può scegliere qualsiasi tipologia di posa delle liste.

A spina di pesce

A spina di pesce

Le liste della stessa lunghezza sono posate una accanto all’altra a un angolo di 45°. Il motivo a spina di pesce si ottiene anche con 2 o 3 liste posate parallelamente.

Perché si utilizza una barriera al vapore sotto il pavimento in vinile?

Le barriere al vapore sotto i pavimenti in vinile si utilizzano quando il fondo è di natura minerale. Per evitare che l’umidità ascendente penetri nei pannelli del pavimento in vinile, la barriera al vapore viene posata direttamente sul fondo.

Perché si utilizzano pellicole sotto il pavimento in vinile?

Le barriere al vapore vengono posate per tenere lontana l’umidità ascendente. In caso di posa flottante, sotto il rivestimento del pavimento viene posato un isolamento per attutire il rumore da calpestio. Esistono anche le stuoie anticalpestio in cui la barriera al vapore è integrata cosicché non deve essere posata una pellicola separata.

Cosa c'è sotto un pavimento in vinile? | Cosa va messo sotto un pavimento in vinile? | Cosa si mette sotto un pavimento in vinile?

La struttura del pavimento dipende dal prodotto scelto e dal tipo di posa. Gli assi in vinile vengono incollati al fondo con la colla consigliata. In caso di posa flottante, le strisce vengono posate sul prodotto fonoassorbente.

Cosa è un pavimento in vinile?

Il pavimento in vinile è un rivestimento per pavimenti in plastica di elevata qualità, idrorepellente ed estremamente resistente. Questo tipo di rivestimento è igienico, di semplice manutenzione e conferisce una sensazione di caldo sotto i piedi. Gli assi posati senza fughe sono adatti per gli ambienti umidi, per gli ospedali e le scuole materne. Inoltre il vinile è resistente agli acidi e agli alcali e pertanto adatto anche per l’utilizzo negli edifici industriali e nei laboratori.

A cosa bisogna prestare attenzione quando si acquista un pannello in vinile?

I pavimenti in vinile sono semplici da pulire ed estremamente silenziosi. Il vinile può essere posato rapidamente e in modo semplice, grazie alla sua resistenza all’acqua è adatto per gli ambienti di qualsiasi tipo ed è disponibile in un’ampia gamma di design e colori. Poiché è un ottimo conduttore di calore, il vinile è anche adatto per gli ambienti con il riscaldamento a pavimento. Al momento dell’acquisto si deve prestare attenzione alla provenienza e a un’eventuale certificazione, assicurandosi che il prodotto non contenga alcun plastificante nocivo. Inoltre prima della posa, è necessario accertarsi che il fondo sia uniforme e trattato. Inoltre tenere presente che con l’utilizzo successivo di oggetti pesanti potrebbero verificarsi delle ammaccature, cosa che non accade con i rivestimenti per pavimenti più duri.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei pavimenti in vinile?

I vantaggi

Facili da pulire

Silenziosi e fonoassorbenti

Elevata resistenza all’umidità

Adatti per il riscaldamento a pavimento

Caldi sotto i piedi e una piacevole sensazione

Posa rapida e semplice

Basso spessore degli strati ottimale per la ristrutturazione

Resistenti alla luce

Ampia scelta di decorazioni e colori

Il vinile massiccio è adatto per gli ambienti umidi

Cosa si deve tenere presente:

Gli oggetti pesanti possono lasciare ammaccature

Al momento della scelta si deve prestare attenzione alla provenienza, alla qualità e alla certificazione, poiché il vinile potrebbe contenere plastificanti nocivi.

Durante l‘incollaggio il fondo deve essere uniforme, pulito e portante

Spesso l’incollaggio su vecchi rivestimenti non è possibile. Tuttavia, se il fondo è uniforme, la posa flottante su vecchi rivestimenti tuttavia funziona bene

Il pavimento in vinile incollato è dispendioso da rimuovere

Chi effettua la posa dei pavimenti in vinile?

I pavimenti in vinile, in forma di assi, vengono posati da pavimentisti professionisti. Saremo lieti di fornire i relativi contatti. Un elenco dei pavimentisti e dei piastrellisti da noi consigliati è disponibile nella sezione:

La posa flottante in forma di strisce può essere effettuata anche da artigiani esperti.

Quanto durano i pavimenti in vinile?

Il vinile è un materiale che ha una lunga durata, se posato e mantenuto in modo appropriato. In base alla tabella della durata di vita delle associazioni svizzere dei proprietari di immobili e degli inquilini, si può prevedere una durata di circa 20 anni.

Come si effettua la manutenzione del pavimento in vinile? | Come si pulisce un pavimento in vinile?

Indicazioni generali

I pavimenti in vinile sono diversificati, facili da pulire e resistenti. Poiché a prima vista è difficile distinguere le moderne superfici in vinile dagli altri rivestimenti per pavimenti come il parquet, il laminato, le piastrelle e la pietra, la loro popolarità è notevolmente aumentata negli ultimi anni. In particolare il vinile si è affermato come attraente alternativa al laminato.

In caso di utilizzo in ambienti interni, è necessario accertarsi se i mobili pesanti con spigoli vivi possano causare ammaccature e graffi sulla superficie. Questo può essere evitato facilmente utilizzando feltrini morbidi oppure tappetini in feltro piani. Questi dovranno poi essere puliti regolarmente e, all’occorrenza, sostituiti. Evitare l’acqua stagnante che potrebbe fuoriuscire dai vasi di fiori. Soprattutto in caso di esecuzione con strisce di vinile dotate di supporti HDF, l’acqua potrebbe penetrare nelle fughe e causare il rigonfiamento delle strisce.

Pulizia del vinile

Affinché possiate godervi il vostro pavimento in vinile a lungo, successivamente alla sua posa deve essere sottoposto a una pulizia di base intensiva. In questo modo la superficie del rivestimento del pavimento sarà più resistente e resisterà meglio allo sporco. A tal fine, tutto il pavimento deve essere in primo luogo pulito a secco tramite una spazzola morbida, una scopa oppure un aspirapolvere. Successivamente il pavimento deve essere lavato con acqua calda e una dose di detergente multiuso. Distribuire l’acqua per il lavaggio con un mocio compiendo movimenti circolari sul pavimento in vinile e lasciare agire per breve tempo. Successivamente pulire il pavimento con uno straccio e assorbire l’acqua sporca con un mocio o un panno. Infine lavare il pavimento con acqua pura per rimuovere gli eventuali residui del detergente.

Dopo la pulizia di base intensiva, si consiglia una pulizia regolare da eseguire sempre prima a secco e poi a umido. La sporcizia e la polvere possono essere rimossi preferibilmente con l’aspirapolvere e un adattatore serto a spazzola per i pavimenti duri. Se il pavimento in vinile non è sottoposto a elevate sollecitazioni, di solito è sufficiente una pulizia a secco. La pulizia a umido deve essere eseguita solamente una volta ogni tanto. I pavimenti in vinile soggetti a maggiori sollecitazioni devono essere lavati più spesso con acqua e detergente. In caso di superfici con un elevato livello di sporcizia, la pulizia di base può essere ripetuta in qualsiasi momento.

Cura del vinile

La pulizia regolare delle superfici dei pavimenti corrisponde alla pulizia di base delle superfici in vinile. Generalmente si deve prestare attenzione a rimuovere le macchie dal pavimento il prima possibile, poiché altrimenti queste potrebbero stabilirsi nel rivestimento e diventerebbero difficili da eliminare. In caso di elevato utilizzo, la resistenza allo sporco può essere migliorata con i trattamenti di cura. Prima di effettuare un trattamento, pulire completamente il pavimento e lavarlo con acqua pura. Far asciugare completamente le superfici e successivamente trattarle secondo le indicazioni del produttore del prodotto per la cura.

In caso di ulteriori domande relative ai rivestimenti per i pavimenti in vinile, ad esempio per la scelta dei sistemi di pulizia o del prodotto per la cura corretto, saremo lieti di aiutarvi di persona.

Come si taglia il vinile?

Le assi di vinile sono semplici da tagliare. A questo scopo basta contrassegnare con una matita il punto in cui si desidera effettuare il taglio. Successivamente il vinile può essere intagliato con un coltello per moquette, in modo da creare un punto di rottura come riferimento. Poi il vinile deve essere piegato lungo il punto di rottura e si staccherà in modo pulito con uno schiocco.
Le strisce di vinile su piastre di supporto vengono lavorate con macchinari per la lavorazione del legno, come il parquet o il laminato. Prestare attenzione durante l’utilizzo dello strumento appropriato con punta diamantata o per il metallo duro.

Come si incolla un pavimento in vinile?

Per evitare ammaccature o ondulazioni sul pavimento in vinile, ci si deve assolutamente assicurare che il fondo sia pulito, piano, spatolato e levigato. Per l'incollaggio vi sono due possibilità: l’incollaggio completo e il rivestimento autoadesivo. Mentre l'incollaggio completo richiede una grande maestria e un lavoro preciso nel rispetto di determinati tempi e pertanto deve essere eseguito da uno specialista, la posa di una pavimentazione autoadesiva è molto più semplice, poiché non è necessario applicare il collante e pertanto non vi sono limiti di tempo durante il processo di posa. L'unica differenza è che la pellicola protettiva viene staccata e l’asse in vinile viene applicata a mo’ di pellicola autoadesiva.

Come si effettua la posa di un pavimento in vinile?

Prima di iniziare a posare il vinile, si dovrebbe dare al rivestimento il tempo di acclimatarsi. A questo scopo, si devono collocare i pannelli in vinile nella loro confezione originale all'interno dell’ambiente in cui dovranno essere posati. Inoltre; accertarsi che il fondo sia piano, pulito e asciutto. L’ampiezza dell’ambiente deve essere suddivisa secondo quella delle strisceo dei pannelli. Le ultime file non devono essere troppo strette su entrambi i lati. Successivamente la prima fila del vinile può anche essere posta a pochi millimetri di distanza dal muro. La distanza consigliata dalla parete è riportata nelle istruzioni del produttore. Con il sistema a clic, le altre strisce possono essere quindi posate in modo relativamente semplice l'uno accanto all'altro I giunti longitudinali vanno disposti l’uno accanto all’altro per ottenere una superficie stabile con un aspetto visivamente accattivante. Prima di effettuare la posa, rivolgersi a uno specialista.