HGC-Logo
Plus_

Laminato

  • Laminat1
  • Laminat9
  • Laminat7
  • Laminat2
  • Laminat8
  • Laminat4
  • Laminat5
  • Laminat6
  • Laminat3

I pavimenti in laminato sono costituiti quasi esclusivamente da legno. I pannelli in laminato presentano generalmente una struttura a quattro strati: quello superficiale è costituito da resina melamminica robusta e resistente all'abrasione. Segue poi un sottile strato decorativo di carta stampata, che determina l'aspetto estetico del rivestimento del pavimento. Più sotto si trova uno strato portante di truciolato o fibra di legno. Sul lato inferiore, infine, il pannello è chiuso da una cosiddetta controbilanciatura in plastica. Il laminato è un rivestimento per pavimenti molto resistente, moderno e a prezzi convenienti, adatto in ambito privato e commerciale.

Innovativo e modernoLegno, pietra o piastrelle: i pannelli in laminato sembrano veri

Grazie alle moderne tecnologie di stampa, il laminato è disponibile in numerose varianti di design. Persino i look individuali possono essere realizzati in alta qualità. Ad esempio, è molto apprezzato il laminato in legno, pietra o piastrelle. Le autentiche riproduzioni in legno rendono difficile distinguerle a prima vista dai pavimenti in vero legno di quercia, faggio, noce o varietà di legno esotiche come il teak o il mogano. Speciali tecniche di goffratura garantiscono persino di percepire la struttura del legno sulla superficie.

Un pavimento in laminato è

  • di facile manutenzione e non attira la polvere

  • antibatterico

  • resistente alla luce

  • poco rumoroso (calpestio leggero)

  • robusto (antiurti, antigraffi, antiabrasione)

  • antistatico

  • resistente alla pressione

  • adatto per sedie a rotelle

  • adatto per persone con allergie

  • facile da posare

  • un'alternativa conveniente ai pavimenti in legno autentico

  • non deve essere verniciato o sigillato

Grazie al ridotto spessore (detto anche altezza di ingombro) da 6 a 12 millimetri, i pannelli in laminato sono una pavimentazione ideale per il rinnovamento e la riprogettazione. A differenza del parquet, però, a causa della sua struttura il laminato non può venire levigato. Il pavimento in laminato è disponibile anche con anticalpestio integrato. Se un prodotto viene utilizzato senza questo tipo di isolamento, è consigliabile collocare sotto il laminato una base anticalpestio a parte. Ciò è comodo non solo per chi usa il laminato, ma anche per i loro vicini.

Esiste laminato che ha l'aspetto di mattonelle?

Il laminato esiste in ogni aspetto immaginabile, andando dal bianco lucido passando per diverse tipologie di legno fino ad arrivare all’aspetto di piastrelle.

Visitate i nostri centri espositivi presenti in tutta la Svizzera e fatevi consigliare. Ulteriori informazioni relative alle sedi dei centri espositivi sono disponibili nella sezione:

Classi d’uso per pavimenti in laminat

Nella scelta del pavimento giusto in laminato o in vinile l’utilizzo gioca un ruolo importante. Per facilitare la scelta sono state introdotte diverse classi di utilizzo. Le classi 21, 22 e 23 indicano gli utilizzi nel settore residenziale. Per il settore commerciale sono previste le classi da 31 a 33.

Classi 21 - settore privato o residenziale con carichi moderati (camera da letto o tinello)

Classi 22 - settore privato o residenziale con carichi medi (camera dei bambini)

Classi 23 - settore privato o residenziale con carichi pesanti (cucina, soggiorno, ingresso)

Classi 31 - settore commerciale o pubblico con carichi moderati (camera d’albergo)

Classi 32 - settore commerciale o pubblico con carichi medi (sala conferenze, studio medico)

Classi 33 - settore commerciale o pubblico con carichi pesanti (negozi o reception)

Effetto ottico dei tipi di posa sulla superficie del pavimento

Più lungo

Englisch_Parkett_längs

Più largo

Englisch_Parkett

Neutro

mosaikartig_schachbrett_1

Tipologie di posa per laminato

Inglese

Inglese

Le liste della stessa lunghezza sono posate in modo che ogni due file i giunti corrispondano. Il motivo regolare ricorda un muro di mattoni.

A tolda di nave / irregolare

A tolda di nave / irregolare

Le liste sono posate in continuo, creando un effetto irregolare in cui non si riconosce un motivo.

Diagonale

Diagonale

Le liste vengono posate alle pareti a un angolo qualsiasi. Si può scegliere qualsiasi tipologia di posa delle liste.

A spina di pesce

A spina di pesce

Le liste della stessa lunghezza sono posate una accanto all’altra a un angolo di 45°. Il motivo a spina di pesce si ottiene anche con 2 o 3 liste posate parallelamente.

Il laminato va posato in senso longitudinale o trasversale?

La direzione della posa può influenzare le proporzioni dell’ambiente. Se si desidera che l’ambiente appaia più lungo, il laminato deve essere posato in senso longitudinale. Al contrario, se si vuole renderlo più largo, il laminato deve essere posato in senso trasversale.

Perché è necessaria una barriera al vapore sotto il laminato?

Soprattutto in caso di fondo minerale, sussiste il rischio che l’umidità possa penetrare nel laminato dal basso. Per impedire che questo accada, prima della posa viene applicata la cosiddetta barriera al vapore. Si tratta di una speciale pellicola che tiene l’umidità lontana dal laminato.

Perché per il laminato è necessaria una certa distanza dalla parete?

Ähnlich wie natürliches Holz kann sich Laminat in Abhängigkeit von Temperatur und Feuchtigkeit ausdehnen oder zusammenziehen. Aus diesem Grund wird es immer mit einem Abstand zu den Wänden und schwimmend verlegt.

Perché bisogna lasciar acclimatare il laminato?

Proprio come per il legno non trattato, il laminato può espandersi o contrarsi a seconda della temperatura e dell’umidità. Per questo motivo, prima della posa il laminato dovrebbe essere lasciato per almeno due giorni nella stanza in cui deve essere installato.

Perché il laminato va posizionato in una determinata posizione rispetto alla luce? | Perché il laminato viene posato in senso longitudinale rispetto alla finestra?

Regola generale: il laminato deve essere posato parallelamente alla fonte principale di luce e trasversalmente rispetto al senso di percorrenza. Questo farà sembrare l’ambiente più grande. Ove non sia possibile rispettate entrambi i criteri, spesso per motivi estetici la posa avviene parallelamente alla luce e al senso di percorrenza.

Perché il laminato viene posato in modalità flottante?

Proprio come il legno non trattato, il laminato può espandersi o contrarsi a seconda della temperatura e dell'umidità. Per questo motivo, in fase di posa si tiene sempre una certa distanza dalle pareti e il laminato non viene incollato al fondo.

Perché il laminato viene posato in modo sfalsato?

Durante la posa del laminato è necessario accertarsi che i pannelli siano sempre installati in modo sfalsato. Questo non solo ne migliora l’aspetto estetico, ma conferisce al pavimento in laminato più stabilità.

Cosa c'è sotto il laminato?

Prima di installare il laminato deve essere posato un isolamento anticalpestio e anche una barriera al vapore. Il fondo deve essere asciutto, pulito e uniforme. Le cavità più profonde devono essere riempite prima della posa dell’isolamento anticalpestio.

Nel caso del laminato, cosa è la scanalatura?

Una scanalatura è una rientranza fresata nell’asse, all’interno della quale viene inserita la cosiddetta linguetta che impedisce lo spostamento orizzontale di due assi di laminato che sono adiacenti.

Cosa è la connessione linguetta-scanalatura?

Il collegamento maschio/femmina è un incastro che impedisce che due assi si spostino in altezza. Uno degli assi è dotato di una rientranza (scanalatura) mentre l’altro ha una controparte (linguetta) che si inserisce perfettamente nella scanalatura.

Cosa è il laminato?

Il laminato è un rivestimento per pavimenti costituito da pannelli in fibra di legno, di cellulosa e di resina melamminica pressati.
Tenendo conto della capacità di carico, il laminato viene suddiviso in diverse classi:

Classi dalla 21 alla 23 per le superfici abitative

Classi dalla 31 alla 34 per le aree commerciali

Cosa è importante per l'acquisto del laminato? | A cosa bisogna prestare attenzione quando si acquista il laminato? | A cosa bisogna prestare attenzione con il laminato?

La classe di utilizzo è uno dei criteri principali per scegliere il pavimento in laminato adatto. Generalmente si distingue tra l’utilizzo privato e l’utilizzo commerciale o pubblico. Quindi bisogna fare attenzione alla classificazione adatta per l’uso previsto.
Lo spessore, la composizione e la struttura dello strato superficiale sono i criteri essenziali per la qualità del pavimento in laminato. Prima dell’acquisto, si consiglia di richiedere la consulenza di uno specialista.

Chi ha scoperto il laminato?

Alla fine degli anni '70 l'azienda svedese «Perstorp» ha sviluppato il cosiddetto laminato ad alta pressione. I primi pavimenti in laminato vennero poi offerti pochi anni dopo dalla stessa azienda.

Chi può effettuare la posa del laminato? | Chi posa il laminato? | Chi effettua la posa del laminato? | Chi effettua la posa dei pavimenti in laminato?

La posa del laminato viene effettuata da pavimentisti professionisti. Saremo lieti di fornirvi dei contatti. Qui una lista dei piastrellisti e dei pavimentisti da noi consigliati:

Come si rimuove il laminato?

Se il pavimento in laminato deve essere rimosso, innanzitutto è necessario verificare se la posa sia flottante oppure se il laminato sia stato incollato al fondo. Tale verifica può essere effettuata tramite un test di scuotimento. Successivamente si devono rimuovere i battiscopa e sollevare la prima fila partendo da un angolo utilizzando una leva.

In caso di laminato con posa flottante, le file possono essere rimosse singolarmente. Successivamente si deve rimuovere l’isolamento, una pellicola di plastica, semplicemente arrotolandolo.

Raramente si trovano pavimenti in laminato totalmente incollati. Per rimuovere questo tipo di pavimentazione è indispensabile utilizzare lo strumento adatto e avvelersi del know-how di un professionista. Per questo motivo, in caso di laminato incollato oppure per ottenere ulteriori informazioni, rivolgersi a uno specialista.

Come si effettua lo smaltimento del laminato?

Vi sono numerose possibilità a basso costo per lo smaltimento corretto ed ecologico. Piccole quantità possono essere facilmente smaltite nel bidone della spazzatura. Interi pavimenti, invece, andrebbero portati presso un centro di riciclaggio. In alternativa, per i progetti di costruzione più grandi, è possibile avvalersi anche di un contenitore misto per rifiuti da costruzione.
Tenete presente che la combustione del laminato rilascia sostanze nocive ed è pertanto proibita. È vietato anche smaltire il laminato come rifiuto ingombrante.

Come si cura il laminato? | Qual è il modo migliore di pulire il laminato? | Come si lava il laminato senza lasciare aloni? | Come si pulisce il laminato?

Indicazioni generali

Grazie alla sua struttura multistrato, il pavimento in laminato è molto robusto e durevole. Ciò è garantito in particolare dalla superficie resistente realizzata in resina melamminica resistente e antiabrasione.

Il laminato è antibatterico, antimacchia e resistente alla luce e non deve essere né oliato né sigillato. Questo rende i pavimenti in laminato particolarmente facili da pulire. Affinché possiate godervi a lungo il vostro pavimento in laminato, siamo lieti di offrirvi alcuni consigli fondamentali per la pulizia e la cura di questo rivestimento per il pavimento.

Un grande vantaggio del pavimento in laminato è costituito dall’elevata resistenza alla pressione. Per questo motivo, tale tipologia di pavimento è adatta ai carichi elevati che, ad esempio, si verificano negli uffici attraverso le ruote delle sedie. Bisogna fare particolare attenzione in caso di pavimento bagnato a causa della fuoriuscita di liquidi o in presenza di vasi di fiori. L’acqua stagnante può penetrare nelle fughe provocando rigonfiamenti sui pannelli a base di legno. Pertanto si consiglia di asciugare i liquidi immediatamente.

Pulizia del laminato

La pulizia del pavimento in laminato è semplice. Spesso è sufficiente pulire la superficie con un aspirapolvere o una scopa. In caso di livello di sporcizia elevato, la pulizia manutentiva avviene con acqua tiepida e un dosaggio aggiuntivo di un detergente per il laminato adatto. Fare attenzione a pulire il pavimento esclusivamente con un panno umido senza mai bagnarlo. La pulizia regolare aiuta a mantenere la qualità e il valore del pavimento in laminato a lungo termine.

Se per la pulizia del pavimento non si desidera fare ricorso a detergenti industriali, per la rimozione delle macchie possono essere impiegati anche detergenti comuni. In caso di macchie ostinate, il punto interessato può essere nuovamente pulito senza far penetrare il detergente nel pavimento e senza utilizzare detergenti abrasivi.

Cura del laminato

Dopo una pulizia intensiva, si consiglia di effettuare il trattamento con un prodotto delicato. A questo riguardo è importante che sulla superficie non rimangano residui di detergente. Qualora fosse necessario, eseguire una nuova pulizia a umido senza detergente.

Non utilizzare alcun prodotto contenente cera o olio che possa creare una patina. A differenza delle superfici in legno naturale, tali prodotti non possono penetrare nel laminato, ma al contrario creano una sgradevole patina scivolosa.

Come si taglia il laminato?

Il laminato può essere tagliato con diversi strumenti: cutter per laminato, sega a mano con cassetta tagliacornici, sega circolare da banco, seghetto alternativo, troncatrice. Noi consigliamo di utilizzare un cutter per laminato: è stato sviluppato appositamente per il taglio del laminato, è maneggevole, mobile e taglia con elevata precisione e senza bisogno di corrente.

Come si effettua la posa del laminato?

In linea di massima il laminato viene posato in modalità flottante, ossia senza attaccarlo direttamente sul fondo. Dal momento che per la posa del laminato entrano in gioco numerosi fattori come il fondo o la dimensione del locale, per ottenere informazioni più precise vi consigliamo di rivolgervi a uno specialista.

Perché è necessaria una barriera al vapore sotto il laminato?

Soprattutto con i pavimenti minerali (ad es. nel massetto), c'è il rischio che l'umidità penetri dal basso nel laminato. Per prevenire questo, prima della posa viene srotolata la cosiddetta barriera al vapore, una speciale pellicola che tiene l'umidità lontano dal laminato.

In caso di fondo in legno, la barriera al vapore non viene posata, poiché potrebbe sigillare la sotto-struttura e l’umidità che si trova all’interno potrebbe danneggiare irreparabilmente il fondo.

Perché è necessario un isolamento anticalpestio sotto il laminato?

L’isolamento e le stuoie anticalpestio, oppure semplicemente un supporto fonoassorbente, devono assicurare la posa flottante del laminato e proteggerla a lungo. Inoltre queste hanno ulteriori funzioni, come l’isolamento termico e la riduzione dei rumori dei passi.
Nel caso in cui sia necessario aggiungere una protezione dall’umidità in presenza di un fondo minerale, vengono utilizzate le barriere al vapore. Spesso queste sono integrate nelle stuoie anticalpestio, così che non si deve utilizzare un’ulteriore pellicola.

Perché il mio laminato si stacca?

Una possibile causa potrebbe essere un tempo di acclimatazione troppo breve. Proprio come il legno non trattato, il laminato può espandersi o contrarsi a seconda della temperatura e dell'umidità. I pannelli in laminato necessitano di circa 48 ore per adattarsi alla stanza. Per questo motivo, prima della posa il laminato dovrebbe essere lasciato per almeno due giorni nella stanza in cui andrà poi installato.

Dove si inizia a posare il laminato? | Dove si comincia la posa del laminato nella stanza? | Dove si iniziano le operazioni di posa del laminato?

Iniziate la posa del laminato nell'angolo posteriore sinistro della stanza. A seconda del laminato, è necessario rimuovere con la sega la linguetta o la scanalatura. Con la parte così lavorata rivolta verso la parete e a una distanza che dipende dalla dimensione della stanza è quindi possibile procedere con la collocazione della prima riga.

Come si può effettuare lo smaltimento del laminato? | Dove viene smaltito il laminato?

Vi sono numerose possibilità a basso costo per lo smaltimento corretto ed ecologico. Piccole quantità possono essere facilmente smaltite nel bidone della spazzatura. Interi pavimenti, invece, andrebbero portati presso un centro di riciclaggio. In alternativa, per i progetti di costruzione più grandi, è possibile avvalersi anche di un contenitore misto per rifiuti da costruzione.
Tenete presente che la combustione del laminato rilascia sostanze nocive ed è pertanto proibita. È vietato anche smaltire il laminato come rifiuto ingombrante.