HGC-Logo

Laminato

  • Laminat1
  • Laminat9
  • Laminat7
  • Laminat2
  • Laminat8
  • Laminat4
  • Laminat5
  • Laminat6
  • Laminat3

I pavimenti in laminato sono costituiti quasi esclusivamente da legno. I pannelli in laminato presentano generalmente una struttura a quattro strati: quello superficiale è costituito da resina melamminica robusta e resistente all'abrasione. Segue poi un sottile strato decorativo di carta stampata, che determina l'aspetto estetico del rivestimento del pavimento. Più sotto si trova uno strato portante di truciolato o fibra di legno. Sul lato inferiore, infine, il pannello è chiuso da una cosiddetta controbilanciatura in plastica. Il laminato è un rivestimento per pavimenti molto resistente, moderno e a prezzi convenienti, adatto in ambito privato e commerciale.

Innovativo e modernoLegno, pietra o piastrelle: i pannelli in laminato sembrano veri

Grazie alle moderne tecnologie di stampa, il laminato è disponibile in numerose varianti di design. Persino i look individuali possono essere realizzati in alta qualità. Ad esempio, è molto apprezzato il laminato in legno, pietra o piastrelle. Le autentiche riproduzioni in legno rendono difficile distinguerle a prima vista dai pavimenti in vero legno di quercia, faggio, noce o varietà di legno esotiche come il teak o il mogano. Speciali tecniche di goffratura garantiscono persino di percepire la struttura del legno sulla superficie.

Un pavimento in laminato è

  • di facile manutenzione e non attira la polvere

  • antibatterico

  • resistente alla luce

  • poco rumoroso (calpestio leggero)

  • robusto (antiurti, antigraffi, antiabrasione)

  • antistatico

  • resistente alla pressione

  • adatto per sedie a rotelle

  • adatto per persone con allergie

  • facile da posare

  • un'alternativa conveniente ai pavimenti in legno autentico

  • non deve essere verniciato o sigillato

Grazie al ridotto spessore (detto anche altezza di ingombro) da 6 a 12 millimetri, i pannelli in laminato sono una pavimentazione ideale per il rinnovamento e la riprogettazione. A differenza del parquet, però, a causa della sua struttura il laminato non può venire levigato. Il pavimento in laminato è disponibile anche con anticalpestio integrato. Se un prodotto viene utilizzato senza questo tipo di isolamento, è consigliabile collocare sotto il laminato una base anticalpestio a parte. Ciò è comodo non solo per chi usa il laminato, ma anche per i loro vicini.

Laminato

I pavimenti in laminato sono costituiti da uno strato di supporto, spesso un pannello di truciolato o in fibre di legno, il sottile strato superficiale che riproduce spesso l’aspetto di un materiale pregiato e uno strato melamminico resistente. Non ci sono limiti ai decori possibili dei pavimenti in laminato, caratteristica che molti produttori sfruttano per proporre finiture moderne e sfacciate. Il frequente impiego del laminato è dovuto anche al buon rapporto qualità/prezzo di questa pavimentazione. Esso vanta caratteristiche straordinarie, quali un’elevata resistenza alla pressione e agli urti, resistenza alle macchie, adatto a sedie a rotelle, resistenza ai raggi UV, precisione di misura o rigonfiamento in caso di umidità, per citarne solo alcune. Data la sua struttura un laminato non può essere levigato.

Classi d’uso per pavimenti in laminat

Nella scelta del pavimento giusto in laminato o in vinile l’utilizzo gioca un ruolo importante. Per facilitare la scelta sono state introdotte diverse classi di utilizzo. Le classi 21, 22 e 23 indicano gli utilizzi nel settore residenziale. Per il settore commerciale sono previste le classi da 31 a 33.

Classi 21 - settore privato o residenziale con carichi moderati (camera da letto o tinello)

Classi 22 - settore privato o residenziale con carichi medi (camera dei bambini)

Classi 23 - settore privato o residenziale con carichi pesanti (cucina, soggiorno, ingresso)

Classi 31 - settore commerciale o pubblico con carichi moderati (camera d’albergo)

Classi 32 - settore commerciale o pubblico con carichi medi (sala conferenze, studio medico)

Classi 33 - settore commerciale o pubblico con carichi pesanti (negozi o reception)

Effetto ottico dei tipi di posa sulla superficie del pavimento

Più lungo

Englisch_Parkett_längs

Più largo

Englisch_Parkett

Neutro

mosaikartig_schachbrett_1

Pulizia / manutenzione

I diversi materiali presentano diverse caratteristiche, il che si rispecchia anche nella pulizia. In questo caso si deve prestare attenzione ai requisiti della superficie. I temi problematici sono la resistenza agli acidi e alle soluzioni alcaline, la resistenza alle macchie e all’acqua, il cambiamento dell’aspetto (invecchiamento, tracce di usura, ecc.) la riparabilità o la resistenza meccanica.

Alla consegna del rivestimento il piastrellista fornirà le indicazioni per la manutenzione e la pulizia di base. Altri interlocutori sono i professionisti addetti alle pulizie degli edifici oppure il rivenditore o il fabbricante del rivestimento in questione.

Fotolia_104276764_M

Tipologie di posa per pavimenti in laminato

Giunti incrociati

Giunti incrociati

Le piastrelle sono posate direttamente una accanto o sopra l’altra così che i giunti abbiano un andamento continuo, formando una croce. Questa tipologia di posa viene utilizzata per il pavimento solitamente con piastrelle quadrate e sulle pareti spesso anche con piastrelle rettangolari.

Motivo a scacchiera

Motivo a scacchiera

Il motivo a scacchiera è una variante del giunto a croce, in cui piastrelle di forma quadrata aventi colori o superfici di diverso tipo vengono posate in modo alternato.

Posa a cassero regolare / all’inglese

Posa a cassero regolare / all’inglese

In questa tipologia di posa, le piastrelle sono posate in modo che ciascuna delle piastrelle della fila successiva è posata sfalsata di una metà rispetto alla piastrella della fila accanto. Il motivo ricorda un muro di mattoni.

Sfalsatura di un terzo

Sfalsatura di un terzo

La «sfalsatura di un terzo» è una modalità di posa in cui le piastrelle della fila successiva vengono sempre posate sfalsate di un terzo rispetto alla fila di piastrelle sottostante. Ne risulta un motivo a scala.

Sfalsatura di un terzo (variante)

Sfalsatura di un terzo (variante)

Questa «sfalsatura di un terzo» è una variante in cui le piastrelle della fila successiva vengono posate sfalsate di un terzo rispetto alla fila di piastrelle sottostante. La fila di piastrelle ancora successiva ritorna alla stessa altezza.

A sfalsatura irregolare

A sfalsatura irregolare

Nella «sfalsatura irregolare» le file di piastrelle sono posate in maniera irregolare. Questo dà vita a un motivo vivace senza ripetizioni.

Posa diagonale

Posa diagonale

Le piastrelle sono posate alle pareti a un angolo qualsiasi (solitamente di 45°). La posa diagonale può conferire all’ambiente un effetto ottico ulteriore.

A graticolato romano

A graticolato romano

Nel «graticolato romano» una serie di piastrelle quadrate e rettangolari, con bordi armonizzati, viene assemblata dando origine a un motivo vivace. Un determinato numero di piastrelle forma gli elementi di base che possono essere aggiunti fra loro.